Testimonianza del cliente

La lotta contro il gelo nel Central Otago, Nuova Zelanda

Abbie Franklin
5 minutes

Non c’è da sorprendersi che le gelate primaverili siano state difficili per i viticoltori del Central Otago, in Nuova Zelanda. Di fronte a condizioni severe e a molteplici soluzioni di protezione dal gelo, due coltivatori locali spiegano in che modo le ventole antibrina FrostBoss® li stanno aiutando ad affrontare questa stagione.

Timbo Deaker lavora nel settore vitivinicolo del Central Otago dal 1992. Attuale Direttore operativo di Viticultura, s’intende di protezione dal gelo. Gestisce diversi vigneti nel Central e North Otago. Per lottare contro le gelate, Timbo ricorre per l’80% alle ventole antibrina (gestendone circa 25) e per il 20% all’irrigazione, laddove non vi sia uno strato di inversione che consenta alle ventole di far scendere l’aria più calda al fine di proteggere le viti. Tuttavia, il problema dell’irrigazione è la carenza idrica e la normativa della regione.

Per Timbo, la stagione delle gelate primaverili va dal “5 ottobre al 5 dicembre”.  Dal punto di vista della gestione, ci sono 6 settimane di reperibilità notturna. “La lotta contro il gelo è un periodo dell'anno in cui si fa comunità”, spiega. “Può capitare di vedere i fari delle automobili nella valle, siamo tutti svegli e all’opera insieme di buona lena”. Per mantenersi sveglio e lottare contro il gelo, il suo carburante è del “cioccolato Whittakers accompagnato da un whisky scozzese single malt”. “Il giorno più freddo degli ultimi 15 anni è stato quel maledetto 27 novembre”. Timbo e il suo team sperano che non si ripeta anche quest’anno, ma sono sempre pronti a questa eventualità. Alla domanda su cosa gli piace di più ha indicato gli allarmi via SMS che riceve quando la temperatura scende a un livello prestabilito, consentendogli di prepararsi per una nottata di lotta contro il gelo.

Vigneto Two Paddocks “The last chance”, Alexandra nel Central Otago, Nuova Zelanda.

Alan Peters-Oswald, viticoltore di Nanny Goat Vineyard, adotta invece un approccio più rilassato alla lotta contro il gelo. La sua azienda ha sede nel Queensbury, una piccola subregione tra Cromwell e Luggate. Possiede quattro ventole antibrina a protezione di circa 20 ettari di vigneti. Rispettoso dei suoi vicini, ha optato per i modelli a cinque pale al fine di ridurre il rumore.

In questa stagione sono state impiegate solo due delle quattro ventole antibrina FrostBoss®, poiché le altre due sono state installate su vigneti appena piantati. Fortunatamente dichiara di aver dovuto utilizzare le sue ventole solo cinque volte in questa stagione primaverile, ma è pronto a riutilizzarle nelle prossime settimane. Alan utilizza la funzione AutoStart/Stop™ che consente l’avvio automatico delle ventole a una determinata temperatura. Prima di una gelata, si assicura che i serbatoi di carburante siano pieni e sposta i sensori di temperatura nelle zone più fredde del vigneto in modo da garantire una protezione completa in caso di ondate di freddo. 

Le ventole antibrina FrostBoss® sono prodotte in Nuova Zelanda e offrono protezione a una vasta gamma di colture, come uva da vino, ciliegie, mele e kiwi. 

Il presente articolo è stato scritto da Abbie Franklin, Coordinatrice marketing di FrostBoss.